You are here
Home > Novità > Marcia della solidarietà e del volontariato – Massaciuccoli (Lu)

Marcia della solidarietà e del volontariato – Massaciuccoli (Lu)

L’appuntamento del giorno di Santo Stefano è con la “Marcia della solidarietà e del volontariato” che si svolge a Massaciuccoli. Questa è secondo il mio modesto giudizio (ma non solo), una delle migliori di quelle inserite nel calendario del Trofeo 3 Province o CIMS che dir si voglia. Massaciuccoli per chi non lo sapesse è una frazione di Massarosa in provincia di Lucca e da anche il nome all’omonimo lago. La novità della mattinata sono i badge che vengono consegnati a tutti gli iscritti al trofeo e che verranno nel 2012 smarcati dal una lettore.  Questi entreranno in funzione dal prossimo anno e sostituiranno gradualmente i cartellini cartacei, che rimarranno solo per i non iscritti. E’ una bella rivoluzione che il Presidente del CIMS Claudio Cecchella mi aveva preannunciato circa un paio di anni fa. L’unica cosa ancora da migliorare per i 3 Trofei non- competitivi è che si uniformino con il passare del tempo. Il Trofeo Podistico Lucchese non ha recepito questa novità e continuerà con solo i cartellini cartacei. Mentre il Trofeo Podistico Pisano e il Trofeo 3 Province hanno si inserito i badge. Purtroppo però queste tessere non sono omogenee per entrambi e quindi saremo costretti quando questi due trofei coincidono nella stessa marcia a portare due di schede. Speriamo che in futuro venga risolto anche questo dettaglio e che la tecnologia riesca a migliorare e a snellire la verifica dei partecipanti alle marce, in modo da eliminare una volta per tutte i tanti furbetti. Tornando alla corsa, parto appunto con l’amico Claudio e c’è la novità che il percorso è stato leggermente modificato. Prima corriamo sopra una nuova pista ciclabile sterrata posizionata lungolago. Terminato questo tratto, iniziamo come da copione a salire in mezzo a centinaia piante di ulivi che sono una caratteristica della zona. Quando siamo sul versante del mare il clima è intorno ai 4°, quando invece entriamo in gole o vallate interne la temperatura è decisamente più rigida circa -1°. Corriamo con una tranquillità che è tipica del giorno dopo Natale, quando i bagordi si fanno sentire soprattutto nelle gambe. Poco dopo la metà della marcia c’è il passaggio davanti alla casa di un signore che ha la mania dei gonfiabili animati a tema natalizio. A Marco Cecchella confida che gli arrivano direttamente dall’America. Sono veramente belli e poi c’è ovviamente la musica a tema natalizio in sottofondo. Questo signore ha utilizzato per tutti questi gonfiabili, anche il prato che sta di fronte a casa sua. Poco dopo c’è l’ultimo ristoro, quello degli alpini. Da questo punto c’è una vista bellissima sul lago e più lontano anche sul mare. Da qui si vede anche la Gorgona. Iniziamo la discesa e prima di far ritorno alla base, attraversiamo l’interessante area archeologica di Massaciuccoli Romana e poi l’ultimo tratto di pista lungolago. Un solo rammarico, i chilometri in programma erano 16, ma all’arrivo il mio GPS ne segnava solo 12. Peccato!

Seguimi
0

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top