You are here
Home > Novità > Corri Lungomare 6a edizione – Livorno

Corri Lungomare 6a edizione – Livorno

Dopo Lucca e Marina di Pisa anche a Livorno questa mattina la pioggia ha fatto da padrona. L’appuntamento per la 6a edizione di Corri Lungomare è presso la Stazione Marittima. Lo scopo che si prefigge questa marcia è molto nobile, quello di raccogliere dei fondi da devolvere al Centro di riabilitazione oncologica di Livorno. Quest’anno ha per noi un’importanza ancora maggiore, quella di ricordare Lisa una collaboratrice dello studio di Michele scomparsa recentemente per un male incurabile. Vedere arrivare Michele con la maglietta con su scritto: “Io corro con Lisa” mi emoziona e mi fa commuovere. Facciamo le iscrizioni e poi via, ad accoglierci una volta messo il naso fuori dal salone della stazione marittima tanta acqua. Piove, piove e ancora piove. Pozzanghere ovunque, la sede stradale spesso è completamente allagata facciamo continuamente zig zag. Arriviamo sulla Terrazza Mascagni e la pioggia è veramente battente ed il mare molto mosso. L’abbondante acqua che sta cadendo, fa risaltare i colori e la bellezza della pavimentazione a scacchi della Terrazza. Mi racconta Michele, che le mattonelle sono posizionate in direzione dei punti cardinali. Facciamo un breve ristoro e poi avanti cercando di percorrere i vialetti interni del lungomare. Questo ci permette di non venire sommersi dall’acqua delle auto che quando entrano a forte velocità nelle pozzanghere ci tirano addosso, ma soprattutto ci rende il percorso meno monotono visto che quasi tutto il tracciato è dritto. Dopo il ristoro di metà corsa posizionato come sempre ad Antignano torniamo indietro, e al sottoscritto e Michele si unisce Arturo, poi strada facendo raggiungeremo anche Giacomino e Gennaro e tutti insieme finiremo questa fatica. E di fatica si è trattato veramente. Prendere per 18 km. ininterrottamente la pioggia non è il massimo della vita, ma lo scopo della corsa e la bellezza del litorale ne valevano questo sacrificio. La pioggia non mi risparmia neppure mentre un po’ infreddolito mi sto cambiando all’auto, dove ritrovo la Giusy rintanata che ha già terminato la fatica da una mezzoretta.

Seguimi
0

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top